Matteo Benevelli

Arredamenti Benevelli e Basket Tricolore insieme per lo sport

by Matteo Benevelli |9 giugno 2017 |0 Comments | Senza categoria

Prosegue l’impegno assunto dalla Arredamenti Benevelli nei riguardi dei giovani sportivi del nostro territorio.
Per il primo anno abbiamo deciso di appoggiare la passione che la società “Basket Tricolore” mette nell’insegnare la pallacanestro alle giovani cestiste di Reggio Emilia e provincia.
Il nostro supporto riguarda tutto il settore giovanile, ovvero le squadre Under 14, Under 16 ed Under 18, un team di giocatrici che gioca con divertimento e passione sotto la guida del loro allenatore Francesco Fantesini.

Proprio il loro bravissimo allenatore ci racconta l’andamento delle sue ragazze durante la stagione sportiva appena conclusasi:

   

-Under14: una formazione di 16 ragazze che ha sempre avuto un rapporto di amicizia stretto all’interno del gruppo ma con alcune difficoltà tecnico/tattiche; quest’anno a è riuscito a lavorare molto bene su fondamentali e prime basi del gioco tanto da arrivare quarte in campionato,superare il primo turno di playoff ed accedere ai quarti di finale giocandosi la possibilità di passare in semifinale contro Faenza.

Purtroppo ,causa i molti infortuni dovuti a stanchezza e sfortuna , la squadra è stata eliminata mentre ha vinto il campionato la squadra, del nostro stesso girone , di Vicofertile (con la quale ci si é scontrati 3 volte perdendo la prima di 25 , la seconda di 14 e vincendo l’ultima di un punto in trasferta e denotando quindi una progressivo miglioramento di cui si può essere fieri!).

 

– Under16: una squadra composta di 12 ragazze di cui solo 3 dell’età delle avversarie,mentre il restante più giovane di 1-2 anni.
Questa squadra ha disputato un buon campionato (trascinate dal l’ottima Sofia Bini, la quale ha disputato anche il campionato di under 18 e serie B) aggiudicandosi il 3 posto in classifica ed accedendo ai playoff in una buona posizione contro l’altro girone della regione,cioè Bologna/Romagna; passato bene il primo turno contro Forlì (sesto dall’altra parte) si è giocato conto Casalecchio ,arrivato secondo nell’altro girone e campione uscente del campionato dello scorso anno.
Ottime partite contro di loro e vincendo in casa di 1 punto al supplementare ed in trasferta di 8 si è riusciti ad accedere alla semifinale;
Qui ci aspettava la squadra di Zola Predosa che è arrivata prima in campionato nel nostro girone e che non è mai stata sconfitta.
La prima battuta d’arresto arriva nella prima gara di semifinale con le nostre ragazze che hanno giocato in maniera perfetta vincendo di 6 punti (le altre due partite in campionato sono state perse di 20 punti); il ritorno è stato combattuto e grazie qualche ‘fischio arbitrale amico’ ed alle mura di casa le bolognesi sono riuscite a ribaltare la differenza canestri e ad arrivare in finale contro la molto più attrezzata Rimini ,che ha chiuso l’altro girone al primo posto.

Rimane un’ottima annata comunque le le ragazze che hanno dimostrato di poter giocare con chiunque e che hanno fatto tantissimi miglioramenti tecnici e come gruppo.

   

 – Under 18: una squadra che non ha mai potuto allenarsi insieme perché metà era impegnata con i campionati di categoria seniores (serie B e serie C) e l’altra con il campionato under16;
Nonostante tutto questo gruppo ha fatto un buon percorso e ha chiuso la classifica del girone ‘ovest’ al secondo posto; i playoff ,visti gli infortuni sono stata molto travagliati e,nonostante tutto ,si è riusciti ad arrivare in semifinale dove,per sfortuna, si è incontrata la favorita a vincere il campionato,cioè Rimini (che nonostante la retrocessione dalla serie B, eccelle in tutti i campionati giovanili) ; l’andata è stata impietosa potendo schierare poche giocatrici ,non abituate a giocare così tanti minuti e si è perso di 35 punti ma il ritorno la partita si è giocata fino alla fine perdendo di 4.

Stagione finita anche per le under18 che possono vantare il fatto di non aver mollato fino alla fine,nonostante tutti i problemi che hanno avuto.

A noi di Arredamenti Benevelli non resta che fare i complimenti a queste ragazze che con passione ed amicizia giocano e si allenano insieme per divertirsi e vincere sul parquet.
In bocca al Lupo!

Enzo Benevelli spiega il “Bonus Mobili” alla redazione de “Il Campanone di Scandiano”

by Matteo Benevelli |2 maggio 2017 |0 Comments | Blogs special

Anche per il 2017 è stato mantenuto il “Bonus mobili”, che permette a chi sta ristrutturando casa di poter usufruire di una detrazione fiscale del 50% sull’acquisto dell’arredamento di casa.
Abbiamo chiesto informazioni a chi di arredamento a Scandiano se ne occupa da quasi 60 anni, ovvero, Enzo Benevelli dell’Arredamenti Benevelli che di esperienza nel settore ne vanta parecchia.

Sig. Benevelli, cosa ci può dire di questo “bonus”:
Non si tratta di una novità nell’ambiente, il bonus mobili già da qualche anno viene in aiuto di chi sta facendo ristrutturazioni di una o più unità immobiliari. Purtroppo, però, non tutti sono a conoscenza di questa possibilità e spesso siamo noi a suggerire ai nostri clienti di usufruirne nel possibile.

Di cosa si tratta?
Si tratta di una detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, ad esclusione dei forni che non superano la casse A. È un interessante possibilità poiché riguarda l’acquisto di mobili come: cucine, letti, camerette, scrivanie, tavoli, sedie, materassi, credenze, armadi, librerie … un po’ di tutto insomma.

Quanto si può detrarre?
La detrazione Irpef del 50% è accumulabile fino ad un massimo di 10.000 euro ed è ripartita in dieci quote annuali di pari importo. Ad esempio a fronte di un acquisto di 5.000 euro posso rientrare di 2.500 euro di detrazioni. Se acquisto mobili per 20.000 euro rientrerò di 10.000, ma se si spende 30.000 euro si rientrerà solo di 10.000 euro, poiché questo è il tetto massimo.

Se ho più immobili da ristrutturare?
Il bonus segue l’unità abitativa oggetto di ristrutturazione, se ne ho due… doppio bonus.

Il richiedente cosa deve fare?
Prima di effettuare il pagamento dei mobili acquistati deve presentarci il numero di protocollo della pratica edile aperta presso il Comune dove ricade l’immobile oggetto dei lavori. Con questo numero di pratica noi aggiungeremo una dicitura in fattura per permettere la detrazione.

Quando devono essere sostenute queste spese per avere diritto alla detrazione?
Dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017, sempre che non venga prorogata come già accaduto in passato, ma è meglio non rischiare.

Che genere di lavori devo sostenere per avere diritto alla detrazione?
Vi sono molte tipologie di interventi che danno accesso al bonus, i più comuni sono sicuramente quelli di manutenzione straordinaria, ma anche interventi di restauro e risanamento conservativo che riguardano dalle singole unità immobiliari agli interi fabbricati oggetto di lavori da parte di imprese di costruzione.
Lavori di manutenzione ordinaria come tinteggiature, sostituzione di infissi esterni e pavimenti non danno diritto la bonus. Vi sono però interventi di manutenzione ordinaria che hanno per oggetto parti condominiali che invece ne danno diritto.

Se ristrutturo il bagno posso detrarre una cucina?
Certamente, posso arredare un ambiente diverso da quello ristrutturato, l’importante è che i mobili vadano nell’immobile oggetto di lavori.

Il cliente cosa deve conservare dopo il pagamento?
Sicuramente la ricevuta del bonifico, oppure quella dell’avvenuta transazione se ha utilizzato carte di credito/debito. La documentazione di addebito sul conto corrente e le fatture di acquisto dei beni.

Ammetta che la norma è più complicata di come appare
Diciamo che ci sono tante casistiche che da cliente a cliente vanno studiate per vedere se i lavori che devono fare presso le loro abitazioni rientrano nel bonus oppure no. La nostra esperienza è a disposizione di chiunque voglia avere qualche informazione di più a riguardo di questa possibilità per arredare casa. Io ho provato a darle una spiegazione veloce di questo utile strumento.

Chi è interessato quando può passare a trovarla?
Dal martedì al sabato ci trovate a Chiozza in via Fattori, 24 presso la nostra sede e nel possibile proveremo a fare un po’ di chiarezza su questo strumento a nostra disposizione per recuperare il 50% di quanto speso per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Arredamenti Benevelli per i giovani

by Matteo Benevelli |2 maggio 2017 |0 Comments | Blogs

 

Arredamenti Benevelli, dopo il suo rilancio, ha deciso di impegnarsi nel concreto per ringraziare la comunità che tanto gli è stata vicina in questo periodo.
Modo migliore, che investire nello sport per i giovani, non c’è.

Arredamenti Benevelli quest’anno sarà al fianco dei giovanissimi dell’Arcetana Calcio ed al fianco delle giovani cestiste del Basket Tricolore di Reggio Emilia.

In bocca al Lupo, quindi, a tutte le formazioni in campo in nome del divertimento, del rispetto e del fair play.

Colori cucina: quali scegliere? I 7 colori suggeriti da Stosa

by Matteo Benevelli |2 maggio 2017 |0 Comments | Blogs | , ,

Quando si parla di arredo e colori cucine, ci addentriamo in un mondo dove è di vitale importanza muoversi con estrema attenzione. Come valutare il colore per una nuova cucina? Si tratta di una scelta molto importante, da compiere con estrema attenzione. La scelta dei colori della tua prossima cucina moderna, classica o contemporanea, avrà un impatto nella vita di tutti i giorni per molto più di qualche settimana e merita per tanto una scelta sicura e ponderata, anche nel caso ci trovassimo a valutare delle cucine usate. Lasciamo per un attimo da parte comprensibili scelte istintive, innamoramenti fugaci o ataviche preferenze personali. L’acquisto di una nuova cucina è talmente importante da richiedere una valutazione molto attenta anche nella scelta dei colori. Di solito è necessario fare un passo indietro rispetto a una decisione iniziale e pensare al quadro generale, immaginando un ambiente nel suo insieme. Non solo arredo: i colori delle pareti cucina e del pavimento giocano un ruolo fondamentale nella tua futura cucina. I mobili cucina che stai per acquistare dovranno sposarsi perfettamente con il resto dell’habitat, trovando la perfetta combinazione con tavoli da cucina,  tende da cucina, sedie, lampadari e piastrelle. Non accontentarti di un colpo di fulmine: l’obiettivo è di continuare a rimanere innamorato della tua cucina per tanti tanti anni.

Il famoso pittore russo Kandinsky ha più volte sottolineato attraverso i suoi studi come il colore eserciti un potere sottile, in grado di influenzare direttamente anche l’anima. In natura esistono migliaia di colori e ciascuno di loro è in grado di enfatizzare la sfumatura di diverse emozioni. Seguendo i principali trend del mondo del design d’arredo ti presentiamo i 7 colori cucina più popolari del momento.

1. Il fascino fiammante di una cucina rossa

Cucina Stosa Mood - Rosso
Cucina Stosa Mood – Rosso

Le cucine rosse attraggono. Sono irresistibili. Si dà il caso che il rosso sia un colore imbattibile quando si parla di emozioni e suggestioni e per questo deve essere gestito con intelligenza ed equilibrio, anche quando si parla di arredo cucina. Il rosso non è per tutti, ma tra i colori cucina sta diventando molto popolare. Non sono da meno le cucine Stosa, che presentano le soluzioni componibili Milly con finiture in laminato aragosta, Replay con polimerico bordeaux e il laccato rosso fuoco Life. Con elementi a giorno e zeta in laccato rosso opaco, Mood è un ottimo esempio di cucina moderna che usa il colore rosso con grande equilibrio all’interno di un’estetica senza tempo, collocando ogni componente in uno spazio naturale in elementi minimali nella finitura impiallacciata olmo naturale e cenere.

2. L’intramontabile cucina bianca

Cucina Stosa Mood - Bianca
Cucina Stosa Mood – Bianca

Una cucina bianca è in genere associata a uno stile classico e tradizionale, ma può essere una scelta vincente anche nel caso tu volessi acquistare una cucina moderna o una cucina contemporanea. Sinonimo di nitidezza, integrità e perfezione non a caso il bianco era il colore preferito di Stanley Kubrick per creare le scenografie dei suoi capolavori. Una cucina bianca è in grado di riflettere ed esaltare il colore di ogni pavimento cucina e il colore delle sue pareti. Le cucine bianche sono spesso abbinate a cucine con pareti rosse, dove complementi d’arredo dello stesso colore possono esaltarne la profondità con cabine e mensole appropriate. Una cucina total white è esteticamente molto impegnativa, ma è un tipo di cucina che continua a riscuotere successo, soprattutto tra gli amanti delle cucine moderne. Quando si parla di cucine di tendenza le mode vanno e vengono. Acquistare una cucina bianca significa invece investire in un classico senza tempo. Il modello di cucina bianca ice opaco Stosa Mood, con inserti in olmo cenere, integra eleganza e funzionalità in una proposta d’arredo completa a partire da 3.160 Euro.

3. 50 sfumature di cucina grigia

cucine stosa city
cucina stosa grigia city

Quando si parla del colore delle cucine, il grigio rimane un ottimo compromesso tra la scelta di una tinta neutra ma non troppo impegnativa e pretenziosa come il bianco. Esistono però tantissime sfumature di grigio. Scegliere la tinta più appropriata può essere più difficoltoso del previsto. Come di consueto la giusta tonalità di colore va scelta secondo l’ambiente che i mobili cucina andranno a completare, della tintura delle pareti e la tipologia di materiale utilizzato. Il migliore consiglio che possiamo darti è quello di non sottovalutare la scelta del grigio migliore per la tua prossima cucina. Consulta un vero esperto, fai più ricerche su internet, visita direttamente i rivenditori, esigendo dalla persona che ti seguirà la massima attenzione e precisione possibile. Nel mondo delle cucine componibili il grigio sta prendendo sempre più piede, superando tra le preferenze perfino il beige. Se sei alla ricerca di una cucina moderna grigia di qualità, Stosa City è una scelta eccellente sia nella variante rovere brizzo che rovere bianco.

4. Il piacere di una cucina blu

Cucina Stosa Blu Life
Cucina Stosa Blu Life

Il blu è uno dei colori più rilassanti.  Una cucina blu può conferire alla stanza maggiore vigore e profondità nelle varianti di colore più intense, aggiungere freschezza e tranquillità nelle tinte e rifiniture più blande e vicino al verde. Tra tutti i colori cucina il blu è sicuramente il meno caldo e naturale. D’altronde quanti tipi di frutta o pietanze blu riuscite a immaginare? Di contro una cucina blu ha il pregio di valorizzare un ambiente (principalmente stanze bianche con componenti d’arredo dello stesso colore, grigie o metalliche) con un inconfondibile tocco vintage. Come per ogni altro colore la scelta della giusta tonalità di blu può cambiare in modo sostanziale l’intera percezione di una stanza. Come esempio puoi confrontare le cucine blu di Stosa Bring e Life. La cucina moderna Bring , disponibile in finitura legno yellow pine spazzolato, è in grado di enfatizzare la profondità dei volumi con il contrasto cromatico di superfici ruvide di raccordo bianco e parti in laccato lucido e vetro liscio blu petrolio. La cucina Life gioca invece sull’accostamento di diverse tonalità di blu abbinando con personalità al blu petrolio finiture laccato acquamarina, verde smeraldo e turchese.

5. Tutta l’energia di una cucina gialla

cucine stosa aleve
cucina stosa gialla aleve

Quando si parla di colori cucina e design d’interni, la cucina gialla viene spesso indicata tra le preferite di progettisti ed esperti di arredamento. Le tonalità più tenui del giallo sono una scelta vincente, soprattutto tra le cucine componibili. Quando immagini un giallo non limitarti a pensare al giallo canarino. Esiste il giallo vigoroso del tuorlo dell’uovo, il giallo luminescente del limone, quello opaco dell’ambra, il giallo intenso delle foglie dell’autunno, quello morbido di un tramonto o la criniera di un leone. Vogliamo rimanere in ambito di cucine e ricette? Non è un caso che questo colore sia stato scelto da Giallo Zafferano, il famoso sito internet dedicato al mondo della cucina di Sonia Peronaci.  Trova la giusta tonalità di  giallo e potrai creare accostamenti  perfetti tra pareti e pavimenti cucina di ogni materiale, ottenendo risultati strabilianti sia con superfici grigio scuro che superfici bianche, soprattutto in cucine che adottano pavimenti in parquet.

Una cucina gialla è una soluzione vincente per enfatizzare calore e la luminosità di stanze con poco chiarore naturale. Come le cucine bianche, le cucine gialle sono in grado di restituire all’ambiente un colore intenso e confortevole, conferendo però maggiore vivacità alla stanza e meno distacco. I mobili da cucina gialla possono letteralmente irradiare di energia e buon umore la stanza che viene considerata tra le più importanti della casa, trasformando pasti e colazioni in momenti di autentico piacere per tutta la famiglia. Bastano anche alcuni mobili gialli per ottenere risultati straordinari. È il caso della cucina componibile moderna Stosa Alevé, che con ripiani gialli inseriti all’interno di mobili cucina con finiture in laminati tela o ice opaco esaltano in modo vivace e moderno cucine dal look giovane con un tocco glamour e urbano.

6. L’armonia della cucina verde

Cucina Stosa Bring verde smeraldo
Cucina Stosa Bring verde smeraldo

Più di ogni altro colore, per le nostre percezioni il verde è un richiamo diretto al mondo della natura e dell’ecologia. Anche le cucine verdi sono in grado di incrementare la nostra sensazione di benessere conferendo all’ambiente un senso di pace e tranquillità. Se usato correttamente con pareti e pavimento della cucina dai colori appropriati, una cucina verde può regalare alla casa un mood fresco e vivace, soprattutto quando si tratta di cucine moderne. Esistono diverse sfumature di verde. Alcune tonalità possono arricchire la cucina con un’aria di esuberante contemporaneità, mentre sfumature più chiare di verde si prestano a soluzioni di arredo coordinato più soft e delicate. Prendiamo ad esempio la cucina moderna Stosa Bring: questa cucina verde alterna componenti in laccato verde smeraldo a finiture con colori cucina bianchi, iris e panna. L’accostamento a colori neutri o variazioni del blu, come acquamarina o oceano, possono mettere in risalto i mobili cucina verdi con un abbinamento cromatico naturale e armonioso. E il colore delle pareti? Un verde molto chiaro o un grigio tenue sono la scelta perfetta per far risaltare i mobili di una cucina verde e riscaldare lo spazio, trasformando la cucina in un nido caldo e accogliente.

7. Cucine arancioni e originali

cucine stosa maya arancione
cucine Stosa arancione maya

Le cucine arancioni sono una scelta perfetta per tutti quelli che vogliono arredare una nuova cucina senza affidarsi a soluzioni tradizionali o mainstream. L’arancione è perfetto per una cucina moderna con colori caldi e pareti colorate. Questo colore è in grado di regalare alla cucina un’atmosfera vivace, originale e vibrante. Più di ogni altro colore l’arancione predispone le persone alla convivialità e l’allegria, stimolando inoltre gusto e appetito. In cromoterapia l’arancione è utilizzato per divertire e stimolare pensieri positivi. Dato che nelle cucine componibili si usano tantissime sfumature di arancione, puoi scegliere una gamma di colori differenti a seconda dell’atmosfera che preferisci per la tua cucina. Una volta acquistata una cucina moderna arancione diventa molto importante scegliere pareti colorate adeguate, mettendo a fuoco il mood della stanza. Preferisci un look calmo e rilassante? I mobili cucina arancioni trarranno il massimo da colori per pareti inspirati alle variazioni più tenui, simili alle diverse tonalità degli agrumi. Vuoi puntare a un look più allegro e vivace? Allora occorrono pareti colorate più scure, vicine alle tinte di terra e terracotta. Se ritieni l’arancione un colore troppo impegnativo per la tua cucina puoi anche ricorrere solo a singoli elementi d’arredo. Come nelle cucine moderne Stosa Maya, caratterizzate da una colonna da 45 in laccato opaco arancio per risaltare su finiture in rovere sabbia o jeans e componenti d’arredo in colore iron, desert o bianco puro. La cucina componibile Maya è disponibile in 4 tipologie di ante e 13 finiture.

Colori cucine: quale scegliere?

Sette colori non sono certo sufficienti per valutare i mobili più adatti alla tua cucina. Si tratta comunque di una decisione molto importante, che non va sottovalutata. La maggior parte delle giornate partirà proprio dalla tua cucina, un ambiente nato per rigenerare i suoi ospiti con una carica di benessere, comfort ed energia.  Qual è il colore più indicato per la cucina? Quello che terrà conto di ogni fattore. Il colore giusto per la tua nuova cucina deve essere il risultato di buon gusto, sensibilità e armonia tra i mobili acquistati e le caratteristiche della stanza che andrai ad arredare. Oltre ai colori proposti troverai una gamma di cucine componibili ampia e variegata, in grado di venire incontro a ogni tua attesa. Non esitare a chiedere aiuto di esperti di cucine, effettua molte ricerche, confrontati su idee e progetti d’arredo. Gli specialisti delle cucine Stosa sono persone competenti e appassionate d’arredo: saranno più che felici di aiutarti a scegliere il miglior colore per la tua prossima cucina.